rassegna

DOMENICA 24 NOVEMBRE ORE 16.00 ‘ LA SORPRESA ‘

Per il secondo appuntamento della rassegna ‘SANTENA CHE SPETTACOLO!’
Domenica 24 Settembre ore 16.00 al Teatro Elios di Santena verrà rappresentata la commedia divertente di Pierre Sauvil:
‘LA SORPRESA’
con: Clara Vigasio – Miriam Mesturino – Alessandro Marrapodi – Giorgio Caprile che ne ha curato l’adattamento e la regia. Aiuto regista: Valentina Gabriele – Scenografie: Cinzia Belcamino – Luci e suoni: Amerigo Anfossi.
Vi immergerete nelle vicissitudini di una coppia sull’orlo del divorzio ma propri davanti alla loro porta di casa arriverà… Scoprilo a Teatro per un pomeriggio in allegria!!

PRENOTATE chiamando lo 011.945.6789 oppure 011.949.3363 ore ufficio.

Dopo i recenti successi comici “Toc Toc”, “Che cosa hai fatto quando eravamo al buio?”, “Stasera si cena a letto!”, il trio ormai consolidato Mesturino Marrapodi Caprile porta in scena ancora una volta una nuova commedia mai rappresentata in Italia.

Una pièce che vi immergerà nelle vicissitudini di una coppia sull’orlo del divorzio.
Tra i Chabrier non funziona più nulla. Philippe accumula ricchezze ma Catherine, che si sente trascurata malgrado una vita vissuta in agiatezza, vuole divorziare. Philippe all’idea di dover rinunciare alla metà della sua fortuna, cerca in tutti i modi di evitare il divorzio. Mentre la coppia è nel pieno di una crisi di nervi compare Morin, un povero pensionato che ha deciso di tentare il suicidio proprio davanti alla loro porta di casa per protestare contro l’indifferenza della società nei confronti delle persone disagiate. Il tentativo fallisce, come tutto ciò che ha cercato di intraprendere nella vita. Ma questa improvvisa visita potrebbe risolvere gli oscuri progetti di Philippe Chabrier, pronto a tutto per non vedere la sua fortuna dilapidata…

Quando Pierre Sauvil scrive “La Sorpresa” a Parigi nel 1999 il successo è immediato. E a vent’anni di distanza, l’argomento resta sempre molto attuale. Questa commedia e questo autore non sono mai stati rappresentati in Italia, in questo mio adattamento ancora una volta ho voluto offrire allo spettatore un ritmo incalzante dove colpi bassi, menzogne e sarcasmi si alternano a risate incessanti.

La durata della commedia è di circa un’ora e mezza.

Giorgio Caprile